Modulo ECDL base – 5. Il computer nella vita di tutti i giorni


Non esiste ambito della nostra vita che non sia stato influenzato dalla diffusione della tecnologia: dalla spesa al negozio sotto casa, all’iscrizione all’università, dall’organizzazione delle vacanze, alla prenotazione di una visita medica.

5.1 Il computer nel mondo del lavoro

5.1.1 Supermercati e negozi: il codice a barre

Già da alcuni è stato inserito nella maggior parte dei negozi uno strumento che effettua la lettura del codice a barre. Questo strumento, riconoscibile perchè dotato di un raggio luminoso di colore rosso, è un particolare scanner che ha il compito di riconoscere la sequenza di righe (più o meno spesse). L’elaboratore al quale è connesso lo scanner, assocerà al codice letto, il nome del prodotto e il relativo prezzo.
In questo modo si sono velocizzate notevolmente le operazioni di pagamento, diminuendo i tempi di attesa alla cassa ed eliminando gli errori dovuti alla disattenzione del personale incaricato.

5.1.2 Banche: il bancomat e l’on-line banking

La diffusione della tecnologia ha permesso l’introduzione della moneta elettronica. Le carte magnetiche (provviste di una banda magnetica nera) sono in grado di immagazzinare i dati per avere accesso alle informazioni sul proprio conto. Dalle postazioni di cui ormai ogni banca è provvista, è possibile prelevare contanti, inserendo un codice segreto rilasciato all’attivazione del servizio.
Il successo del “bancomat” è dovuto alla grande sicurezza che garantisce: offre la possibilità di non viaggiare con contanti in tasca.
E’ stato attivato anche il cosiddetto servizio “Pago Bancomat”, grazie al quale, nei negozi abilitati (ormai la maggior parte), è possibile pagare con la proprio carta. I negozi, infatti, sono provvisti di terminali connessi alla banca che, riconosciuta la carta, permettono il trasferimento virtuale di soldi dal proprio conto al conto del commerciante.
Negli ultimi anni sono nate anche le “smart card” (carte intelligenti). Non sono altro che delle tessere provviste di un chip programmabile, invece di una banda magnetica (che si può smagnetizzare da un momento all’altro compromettendone il funzionamento).

Molte banche offrono la possibilità di eseguire alcune operazioni on-line direttamente da casa: Richiesta di bonifici, pagamenti, trasferimento di denaro, visualizzazione estratto conto. Tutte queste operazioni prendono il nome di “Online Banking”. C’è inoltre la possibilità, diffusasi negli ultimi anni, di gestire le proprie azioni o i propri titoli online. Ogni azione è garantita da altissimi livelli di sicurezza, anche se in questi casi non è mai troppa.

5.1.3 Aziende: amministrazione e call center

Ormai non esistono più aziende che non si affidino alle nuove tecnologie: gestione della contabilità, invio degli ordini al fornitore, pianificazione della produzione. Tutti questi aspetti rientrano nell’ambito della amministrazione aziendale. Molte industrie hanno introdotto dispositivi per il calcolo automatico delle ore dei dipendenti. Ogni dipendente, provvisto di una carta magnetica personale, all’entrata e all’uscita “passa” la tessera nel dispositivo e il sistema a fine mese fornirà le ore effettuate, calcolando lo stipendio.

Molte aziende hanno introdotto negli ultimi anni dei servizi chiamati “call center” attivi 24 ore su 24. Ai “call center” l’utente può rivolgersi per avere tutte le informazioni necessarie. Gli addetti a questo servizio, specie nelle ore notturne, non è necessario che siano sul luogo di lavoro, possono trovarsi anche a casa. Infatti, grazie a computer collegati alla propria azienda possono avere accesso a tutti i dati necessari a rispondere alle domande del cliente.

5.1.4 Fornitori energetici: telelettura dei contatori

Grazie alle nuove tecnologie le aziende che forniscono luce, acqua, e gas, possono accedere ai contatori direttamente dall’azienda attraverso un computer ad esso collegato. Tra pochi anni (quando tutti i contatori verranno sostituiti) non sarà più necessario che gli addetti vadano di casa in casa a leggere i contatori.

5.1.5 Negli ospedali e negli ambulatori

Anche la gestione di un ospedale è ormai in gran parte affidata alle nuove tecnologie. La catalogazione dei pazienti con relativa cartella clinica nella quale è conservata la storia del paziente (malattie avute, terapie, ricoveri, ecc…) è gestita da grandi “database” (cap. 3.3.4) dell’azienda ospedaliera.
Anche i medici di famiglia, specialmente nelle grandi città, dovendo lavorare con un alto numero di pazienti, si affidano all’uso di “database”, archiviando tutti i dati dei propri pazienti su un semplice personal computer. Questo permetterà al medico di accedere immediatamente a tutte le informazioni necessarie. La cura del paziente potrà essere garantita con maggiore qualità.
Anche nelle centrali operative sono necessari sistemi automatici che garantiscano un’efficiente organizzazione di autoambulanze. In questo modo è possibile un tempestivo intervento dei soccorsi.
Le nuove tecnologie sono molto diffuse anche nei reparti nei quali sono richieste altissime precisioni e non sono ammessi errori. Sono necessarie nei reparti dialisi, nei reparti di rianimazione e nelle sale operatorie.

5.1.6 Negli enti pubblici

Anche le operazioni svolte dagli enti pubblici sono gestite e garantite dai sistemi informatici. Grandi archivi dati conservano i dati personali di ogni singolo cittadino. Si sta andando sempre più ad uno snellimento della burocrazia, essendo possibile accedere a numerosi servizi attraverso internet.
Sarà possibile compilare la dichiarazione dei redditi online e richiedere qualsiasi certificato o documento. Sarà addirittura possibile votare elettronicamente risparmiando, così, i costi di gestione.

5.1.7 Produzione on demand

In questi anni si sta diffondendo la cosidetta0 “produzione on demand”. Ovvero grazie alla rete è possibile gestire la produzione in base agli ordini. Il cliente al momento dell’acquisto definisce con dettaglio come deve essere il prodotto che desidera, con il vantaggio per l’azienda di procurarsi solo il materiale necessario alla produzione di quel determinato prodotto. Questo tipo di servizio si sta diffondendo specialmente nel settore dell’industria automobilistica.

5.1.8 Un nuovo modo di lavorare: il Telelavoro

Negli ultimi anni si sta sempre più diffondendo il “telelavoro”. Questo nuovo modo di lavorare offre la possibilità di eseguire i propri compiti direttamente dal computer della propria abitazione.
I vantaggi sono tanti. Si riducono gli spostamenti quotidiani che ognuno deve fare per recarsi sul luogo di lavoro, c’è più possibilità di concentrarsi sui propri compiti e c’è la possibilità di avere orari di lavoro più flessibili. L’azienda per la quale si lavora, inoltre, avrà la possibilità di ridurre gli spazi dedicati agli uffici.
Il “telelavoro”, di fatto, porterà all’interruzione di rapporti umani con i membri dell’azienda, in quanto i propri compiti saranno eseguiti esclusivamente al computer dalla propria abitazione.

5.2 Il computer nel mondo della Scuola

Anche le segreterie delle scuole contengono grandi archivi nei quali vengono memorizzati oltre ai dati degli alunni, anche tutti i parametri per tracciare il bilancio finanziario. Sarà più facile conoscere i fondi a disposizione per eventuali investimenti.
In via sperimentale in alcune scuole medie superiori, ai genitori è possibile accedere alla tabella delle assenze e dei voti, per controllare l’andamento del proprio figlio.
La maggior parte delle università italiane offre la possibilità di iscriversi e di consultare il calendario delle lezioni online.
Negli ultimi anni alcune università stanno iniziando ad offrire la possibilità di laurearsi online. Esiste la possibilità di seguire in video conferenza le lezioni, di chiedere spiegazioni attraverso la “chat” e la possibilità di procurarsi il materiale attraverso le aree riservate dei siti universitari.

Il settore dell’istruzione è stato notevolmente migliorato dalle nuove tecnologie. Molte industrie di software hanno messo a punto particolari programmi detti CBT. CBT è l’acronimo inglese di Computer Based Training (Apprendimento mediante computer). Software molto semplici ed intuitivi aiutano attraverso grafici, animazioni, filmati o immagini, l’apprendimento di diverse materie.
Questi software sono rivolti a utenti di tutte le età, e possono riguardare più settori (es. insegnamento lingua straniera).

5.3 Il computer in Casa

5.3.1 Amministrazione e tempo libero

Il computer è utilizzato da alcune famiglie per tracciare il bilancio finanziario. Considerando le entrate e le uscite, attraverso l’utilizzo di un semplice programma di gestione di fogli elettronici (cap. 3.3.2 ), ognuno di noi può avere sempre sotto controllo spese e consumi.
E’ poi possibile prenotare viaggi aerei presso tutti gli aeroporti del mondo. E’ possibile cercare una casa per le proprie vacanze ed è possibile accedere a tutti quei servizi che offrono gli enti pubblici e privati online.

5.3.2 Per fare shopping: l’e-commerce

Con la diffusione di internet si sta diffondendo anche il termine “e-commerce”. Questo termine sta per “electronic commerce” (commercio elettronico), ed indica un nuovo modo di acquistare dei prodotti. Attraverso la rete è diventato possibile comprare dei beni, che saranno recapitati a casa nel giro di poche ore.
Acquistare un qualsiasi prodotto su internet è molto facile. E’ possibile farlo direttamente dal browser (cap. 3.3.5). Ci si connette ad un sito che offre questo genere di servizio, si accede alla pagina relativa al prodotto desiderato e si clicca sul “link” che permette l’acquisto del prodotto. A questo punto si ha accesso alla pagina contenente il “modulo di ordino” e le “condizioni di vendita”. Questa pagina è di estrema importanza e va compilata con molta attenzione. Occorre inserire correttamente i propri “dati anagrafici” e leggere attentamente le “norme”, i “tempi di consegna”, i “costi per le spese di spedizione” e le “modalità di pagamento”. Dopo di che si invia l’ordine d’acquisto premendo l’apposito link.

Esistono diverse modalità di pagamento: la più comune è tramite carta di credito. Altre sono pagamento attraverso bonifico bancario o pagamento in contrassegno, dando la somma al corriere che consegna il prodotto.
E’ molto importante capire se il nostro acquisto è tutelato da “diritto di recesso”. Questo tipo di diritto ci dà la possibilità, entro un certo numero di giorni, di restituire il prodotto senza dare una motivazione e ricevendo indietro l’intera somma. Occorre prestare molta attenzione agli acquisti non tutelati da diritto di recesso.

La diffusione dell’e-commerce tuttavia è stata inferiore alle aspettative perchè gli acquirenti preferiscono ancora andare in un negozio, vedere di persona l’oggetto che si intende comperare, parlare con il venditore per un consiglio o una chiara spiegazione, ed infine pagare direttamente alla cassa del negozio.
La paura che il numero della propria carta di credito sia intercettato da malintenzionati e di non essere soddisfatti dell’acquisto sono ancora superiori al grande vantaggio di poter fare shopping direttamente dalla propria scrivania in qualsiasi momento del giorno e della notte.